associazione fare arte di Prato
Homepage  Programmi

INFORMAZIONI utili

MODULO di iscrizione all'Associazione

Segreteria in Palazzo Vai, via Pugliesi 26, piano terreno.

Orario di segreteria: secondo e quarto mercoledì di ogni mese dalle ore 15 alle 17 .

Per informazioni scrivere a: segreteriafarearte@gmail.com 335 5312981

apri la pagina: LE GITE SOCIALI


Le visite guidate si svolgono nel rispetto delle norme anti Covid, secondo la legge vigente.

 

GIUGNO 2022

Giovedì 2 giugno, ore 16 e 17,30
Usella, Villa Guicciardini - Apertura straordinaria

In occasione di "GallinGiardino" visite guidate a cura di FareArte



Illustrazione storica, passeggiata in giardino e proseguimento della visita guidata in alcuni ambienti interni.

Durata circa un'ora. 

 

Su prenotazione a segreteriafarearte@gmail.com 
Inviare nome, cognome e recapito telefonico di un referente, indicare sempre il numero dei partecipanti.

Contributo € 5 a persona pagabili sul posto; bambini sotto 12 anni gratuito.

____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Domenica 5 giugno, ore 18,30 - 19,30 - 20,30, Prato
San Domenico, chiostro e altri ambienti del complesso monumentale

Una tappa affascinante per EatPrato.

Il convento di San Domenico fu iniziato dai frati domenicani presenti a Prato dal 1276. La grande chiesa  venne eretta dal 1283 e la sua costruzione andò avanti, con varie vicissitudini, sino al 1316, sotto la direzione e del domenicano Fra’ Mazzetto. La facciata medievale della chiesa appare rivestita solo nella parte inferiore in alberese e serpentino verde. 
L’interno ha un aspetto seicentesco, con ampia navata scandita da dodici nicchioni occupati da grandi altari a edicola. 
Al Quattrocento risale l'ampliamento del convento con la costruzione del bel chiostro rinascimentale, caratterizzato da eleganti colonne ioniche. Qui sono conservati monumenti funebri e lapidi. Sempre ai primi del Quattrocento risale la sala del Capitolo, decorata da affreschi con le Storie di San Domenico
Oltre alla chiesa, al chiostro e alla sala capitolare, sarà possibile visitare la grande sala del refettorio, dove recentemente sono stati rinvenuti e restaurati alcuni antichi affreschi.

Visite guidate, a cura di FareArte, tra storia e gusto con una degustazione finale con vini e prodotti della Strada del Vino e dell'Olio del Montalbano.

 

Prenotazioni:

https://eatpratowalking5giugnosandomenico.eventbrite.it

____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

Giovedì 16 giugno, ore 21,00
Prato, Libreria Giunti al Punto

Via Giuseppe Mazzoni, 27


Presentazione del volume

LE ORIGINI DI PRATO E DELLE SUE TORRI
Storia urbanistica e delle famiglie pratesi tra X e XIV secolo

a cura di Marta Accallai

 

Un nuovo studio sulla Prato medievale sarà presentato alla Libreria Giunti al Punto di Prato.


Si tratta del volume LE ORIGINI DI PRATO E DELLE SUE TORRI. Storia urbanistica e delle famiglie pratesi tra X e XIV secolo, a cura di Marta Accallai, promosso dall’Associazione Culturale FareArte, da molti anni attenta a promuovere la cultura, l'arte, le tradizioni del territorio della Provincia di Prato.

La realizzazione del volume, edito da ASKA, stata possibile grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato e della famiglia Guarducci ed ha il patrocinio del Comune di Prato.


Il libro, corredato da ricostruzioni grafiche e fotografie, tratta dell’evoluzione abitativa a Prato tra il X e il XIV secolo, con un focus sulla zona dell’attuale centro storico. Per la prima volta viene fatta un’analisi approfondita sulle turris di Prato analizzandole sia dal punto di vista strutturale (cronologia, forma, materiali edilizi) che simbolico. Importante stato, inoltre, il riscontro della presenza di una rete di passaggi segreti sotterranei che mettevano in comunicazione le torri adiacenti.

 

L'autrice Marta Accallai dialogherà con Rossella Foggi, storica dell'arte e guida turistica, presidente dell'Associazione Culturale FareArte.

 

Partecipazione libera


____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Domenica 17 luglio, gita e PRANZO SOCIALE
IL CASENTINO tra storia e spiritualità

Monastero e Sacro Eremo di CAMALDOLI
 
“Pranzo del Pellegrino” nella Foresteria del Monastero

Santuario di Santa Maria del Sasso a BIBBIENA

 

Verso l’anno 1025 il monaco san Romualdo di Ravenna, ricevuto in dono dal vescovo di Arezzo Teodaldo di Canossa (zio della più famosa Matilde), un appezzamento di terreno in un luogo molto solitario dell’Appennino Tosco-Romagnolo, fonda l’Eremo, facendo costruire la chiesa con le prime cinque celle eremitiche. Romualdo interpreta così l’esigenza di una vita in solitudine organizzandola in una struttura di tipo comunitario. La Cella di San Romualdo, dove secondo la tradizione avrebbe abitato San Romualdo, è una piccola abitazione con antistante giardino circondato da mura. La stanza centrale contiene quanto di più immediato possa servire all’eremita, cioè il letto ad alcova e un piccolo armadio a muro e all’interno è rivestita in legno per isolare dal freddo. Qualche tempo dopo nascerà, tre chilometri più a valle, l’Ospizio (il futuro Monastero), posto inizialmente come baluardo al silenzio e alla solitudine dell’Eremo.
Il Santuario di S. Maria del Sasso si trova a un chilometro da Bibbiena; è un complesso architettonico di grande valore storico, artistico e religioso, unico esemplare rinascimentale del Casentino, dichiarato nel 1899 monumento nazionale. Il Santuario prende il nome da un gran masso sul quale, nel 1347, apparve la Madonna alla piccola Caterina. Oltre al magnifico chiostro rinascimentale e a diverse opere d'arte, al centro della Basilica si conserva l’artistico tempietto di stile corinzio di Bartolomeo Bozzolini da Fiesole, che racchiude l’affresco della Madonna del Sasso di Bicci di Lorenzo.


Riservata soci FAREARTE
Costo a persona €70 sulla base di almeno 25 partecipanti.
Comprensivi di: viaggio in bus con accompagnatore di FareArte, assicurazione medico bagaglio.
Pranzo e biglietto d’ingresso con visite guidate come da programma.
PRENOTAZIONI in corso; acconto 30 €; saldo entro il 1 luglio.

RECAPITI: 335.5312981-335.5312904 segreteriafarearte@gmail.com

Programma e dettagli della gita da scaricare in pdf

 


I NOSTRI INCONTRI ON LINE DA RIVEDERE

Lunedì 8 marzo, ore 21
Incontro on line da rivedere su Youtube
DONNE E POESIA il mondo visto con altri occhi

La letteratura femminile è sempre stata considerata minore rispetto a quella maschile, almeno in termini di copiosità. La scarsità di figure femminili nel panorama letterario non è dovuta all’assenza di astro creativo, bensì ai fattori storico-ambientali e sociali, che per molti secoli hanno impedito alle donne dipotersi esprimere liberamente, negando loro l’accesso al sapere e ostacolandone l’espressione letteraria. Le poetesse nella storia hanno dato una lettura del mondo unica e all’avanguardia, in ogni epoca. Con le loro personalità hanno dato voce a temi importanti: dall’amore alla religione, dalla guerra alla quotidianità, fino alla definizione di un “io” non individualista, ma collettivo, l’io femminile.

Uno scorcio su alcune protagoniste della letteratura, per scoprire le più significative protagoniste femminili.

A cura di Maria Cristina Mengozzi

In collaborazione con AParte - Associazione Pecci Arte

Per rivedere l'incontro registrato, potete cliccare sul link Donne e poesia

________________________________________________________________________________________________________________________________________


Per rivedere l' incontro del 14 gennaio 2021
I colori e l’oro di Siena: la Maestà di Duccio di Buoninsegna per la cattedrale senese.

Il 9 giugno 1311 prende vita il capolavoro della grande Maestà di Duccio, la grande icona che sarebbe stata rappresentativa di quello che per secoli si sarebbe celebrato sull’altar maggiore della cattedrale di Siena, dedicata all'Assunta. Maria era la regina e la patrona di Siena.
Una processione di popolo accompagnò questa icona che prendeva il suo posto posto nella sua domus ecclesiae. Era un grande dipinto a tempera su tavola che prese posto sull'altar maggiore fino al 1506. 
Oggi, seppur decurtato della cornice e di alcune formelle, si può ammirare al Museo dell’Opera Metropolitana di Siena.

Per rivedere l'incontro registrato, potete cliccare sul link https://www.youtube.com/watch?v=zA1_Jc9a72c

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________

Per rivedere l'incontro del 18 dicembre 2020

Incontro online 
"Il mondo di Cosimo III de' Medici, sulle ali del flauto"


Interventi:
Angelo Cattaneo, ricercatore CNR
Sguardi sul mondo globale al tempo di Cosimo III: le Carte di Castello della Biblioteca
Laurenziana

Cristina Italiani, flauto live
Musica al tempo di Cosimo III e del Gran Principe Ferdinando: interpretazione di brani di Martino Bitti, Jean- Jacques Rousseau e Antonio Vivaldi.

Rossella Foggi, storica dell’arte: Vita in villa ai tempi di Cosimo III: Marguerite Louise d’Orleans e il gran Principe Ferdinando nella villa di Poggio a Caiano

Il video è disponibile su Youtube cliccando QUI

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________

Video-percorso alla scoperta di Prato fra arte, storia, cultura e negozi storici.

Progetto realizzato con Confcommercio Pistoia e Prato, a cui ha collaborato la nostra Associazione.

 

Il video è disponibile su Youtube cliccando QUI

 

______________________________________________________________________________________________________________________________________________


Vi suggeriamo di iscrivervi alla nostra newsletter, per rimanere sempre aggiornati tramite mail.
Lo potete fare dalla Homepage.

Per qualsiasi informazione o necessità ci trovate ai recapiti:
? ? 335.5312904 - 335.5312981
? ? segreteriafarearte@gmail.com

Seguiteci anche sulla pagina Facebook, attraverso la quale potrete mettervi facilmente in comunicazione con noi!!!

Se volete, potete vedere o rivedere alcuni video su youtube, che parlano di arte, cucina e cultura a Prato e dintorni!

_______________________________________________________________________

 

 

apri la pagina: LE GITE SOCIALI

 

Inizio pagina | Indietro