associazione fare arte di Prato
Homepage  Programmi

INFORMAZIONI utili

MODULO di iscrizione all'Associazione

Segreteria in Palazzo Vai, via Pugliesi 26, piano terreno.

Nuovo orario di segreteria: secondo e quarto mercoledì di ogni mese dalle ore 15 alle 17 .

Programmi di
maggio disponibili in segreteria e scaricabili in pdf

Per informazioni scrivere a: segreteriafarearte@gmail.com 335 5312981

apri la pagina: LE GITE SOCIALI


Le visite guidate si svolgono nel rispetto delle norme anti Covid, secondo la legge vigente.

 


MAGGIO 2022

Sabato 7 maggio, ore 16,00 FIRENZE - a grande RICHIESTA!
CHIESA E MUSEO DI ORSANMICHELE

Orsanmichele è una delle più importanti architetture fiorentine del trecento, prima oratorio dedicato a San Michele, trasformato poi in una loggia, destinata al mercato delle granaglie. A ricordo della piccola chiesa distrutta vennero però affrescate due colonne con l’immagine di San Michele Arcangelo e della Madonna. L’edificio, una struttura a due piani, aveva il piano superiore adibito a magazzino del grano, quello inferiore diventò appunto la chiesa dedicata alla Madonna.
Sui pilastri del piano terra, all’esterno, vennero inserite delle nicchie, che accolsero le statue dei santi protettori delle varie corporazioni delle Arti, scolpite dai maggiori artisti.

Visiteremo il Museo e la Chiesa che conserva il magnifico tabernacolo dell'Orcagna (1355), un gioiello dell’arte gotica. Un complesso architettonico di grande valore, una galleria d’arte a cielo aperto, con le opere di artisti del calibro di Donatello, Ghiberti, Giambologna, Baccio, e molti altri.

Appuntamento ore 15,45 in via Via Calzaiuoli davanti alla Chiesa. 

Visita guidata. Su prenotazione.

Quota di partecipazione soci: € 20 compreso biglietto di ingresso

 

 

Sabato 7 maggio, ore 17,30 PRATO - I sabati delle TORRI

DI TORRE IN TORRE, tra antico e moderno. Case, torri e finti edifici medioevali nel centro storico

L'interesse verso la storia della città di Prato è in costante crescendo e i suoi abitanti, ma anche molte persone che arrivano da fuori, sono attratte e incuriosite da edifici che quotidianamente hanno davanti ai loro occhi, ma di cui non conoscono la storia e i motivi della loro presenza. Ad accrescere tale interesse è sicuramente la conoscenza di sotterranei e passaggi segreti, di cui fino a poco tempo fa si ignorava quasi del tutto la presenza.

Ogni visita guidata segue un itinerario diverso, durante il quale verranno approfondite tematiche originali e visitati luoghi insoliti della nostra città.

Le visite sono legate all'uscita del recente volume "LE ORIGINI DI PRATO E DELLE SUE TORRI Storia urbanistica e delle famiglie pratesi

tra X e XIV secolo" a cura di Marta Accallai, edito da ASKA, che può essere acquistato tramite la nostra associazione.


Appuntamento ore 17,15 in Piazza delle Carceri. 

Visita guidata specializzata. Su prenotazione.

Quota di partecipazione soci: € 20 compreso aperitivo

 

 


Domenica 8 maggio, gita LUCCA insolita
Visite guidate a Palazzo PFANNER, Oratorio degli Angeli custodi, Chiesa di San Pier Somaldi e Santa Maria Bianca.

PALAZZO PFANNER si erge a pochi passi dalle Mura cinquecentesche e dagli austeri palazzi medievali di Lucca, si distingue per la scenografica atmosfera barocca e per il suo splendido giardino all’italiana attribuito a Filippo Juvarra.
L’ORATORIO DEGLI ANGELI CUSTODI è uno degli ambienti più inaspettati e sorprendenti mai concepiti in oltre mille anni di architettura religiosa a Lucca, un aspetto esterno modesto corrisponde un’organizzazione e decorazione degli interni ricca e articolata, improntata a uno sfarzo moderato, secondo il gusto ‘garbato’ tipico della città.
La Chiesa di SAN PIETRO SOMALDI si trova nell’omonima piazza situata a est dell’anfiteatro nelle vicinanze del cinta muraria medievale. La facciata risale alla seconda metà del Duecento e presenta i tratti tipici dell’architettura lucchese. Di grande interesse il portale centrale il cui architrave raffigura la consegna delle chiavi a Pietro, opera di Guido Bigarelli da Como nel 1248. L’interno è a tre navate su pilastri, in pietra arenaria con rade listature bianche. Nella chiesa è coservato un pregevolissimo strumento seicentesco, l’organo suonato dal Maestro Giacomo Puccini prima del suo trasferimento a Milano.

programma Lucca 2022.pdf

 

Sabato 14 maggio ore 15,30 Prato
GALLERIA di PALAZZO degli ALBERTI

La Galleria di Palazzo degli Alberti a Prato ha da poco riaperto con una collezione di oltre 90 opere. Tra le opere esposte anche i capolavori di Puccio di Simone, Bronzino, Santi di Tito, Poppi e prestigiose opere del Seicento fiorentino tra cui un cospicuo numero di sculture di Lorenzo Bartolini. Arricchiscono la raccolta alcuni dipinti prestigiosi: la monumentale e drammatica Coronazione di spine (1604 circa) del Caravaggio, una Madonna col Bambino, opera giovanile di Filippo Lippi e uno splendido Crocifisso (1505 circa) di Giovanni Bellini, contemplazione purissima della morte a un passo dalla vita che rinasce.


Visita guidata specializzata a cura di FareArte. Su prenotazione.

Appuntamento ore 15,15 in via degli Alberti , 2

Quota di partecipazione soci: € 10

 

 

Sabato 14 maggio, ore 17,30 PRATO - I sabati delle TORRI

LE PIETRE RACCONTANO, dalle prime mura della città al Cassero

L'interesse verso la storia della città di Prato è in costante crescendo e i suoi abitanti, ma anche molte persone che arrivano da fuori, sono attratte e incuriosite da edifici che quotidianamente hanno davanti ai loro occhi, ma di cui non conoscono la storia e i motivi della loro presenza. Ad accrescere tale interesse è sicuramente la conoscenza di sotterranei e passaggi segreti, di cui fino a poco tempo fa si ignorava quasi del tutto la presenza.

Ogni visita guidata segue un itinerario diverso, durante il quale verranno approfondite tematiche originali e visitati luoghi insoliti della nostra città.

Le visite sono legate all'uscita del recente volume "LE ORIGINI DI PRATO E DELLE SUE TORRI Storia urbanistica e delle famiglie pratesi tra X e XIV secolo" a cura di Marta Accallai, edito da ASKA, che può essere acquistato tramite la nostra associazione.



Appuntamento ore 17,15 in Piazza delle Carceri. 

Visita guidata specializzata. Su prenotazione.

Quota di partecipazione soci: € 15 compresa degustazione

_

Sabato 21 maggio, ore 17,30 PRATO - I sabati delle TORRI

TRA CASE E CHIESE, tra gli antichi edifici che si nascondono nell’attuale centro storico


L'interesse verso la storia della città di Prato è in costante crescendo e i suoi abitanti, ma anche molte persone che arrivano da fuori, sono attratte e incuriosite da edifici che quotidianamente hanno davanti ai loro occhi, ma di cui non conoscono la storia e i motivi della loro presenza. Ad accrescere tale interesse è sicuramente la conoscenza di sotterranei e passaggi segreti, di cui fino a poco tempo fa si ignorava quasi del tutto la presenza.
Ogni visita guidata segue un itinerario diverso, durante il quale verranno approfondite tematiche originali e visitati luoghi insoliti della nostra città.

Le visite sono legate all'uscita del recente volume LE ORIGINI DI PRATO E DELLE SUE TORRI Storia urbanistica e delle famiglie pratesi tra X e XIV secolo" a cura di Marta Accallai, edito da ASKA, che può essere acquistato tramite la nostra associazione.


Appuntamento ore 17,15 in Piazza delle Carceri. 

Visita guidata specializzata. Su prenotazione.

Quota di partecipazione soci: € 20 compreso aperitivo

___________________________________________________________________________________________________________________________

 

Domenica 22 maggio Gita in bus
Colli Euganei, tra ville e giardini storici.
CASTELLO del Catajo, VILLA dei Vescovi
ambienti interni e giardini.

Con i suoi saloni affrescati, il giardino delle delizie, le pertinenze di 40 ettari il Castello del Catajo è considerato tra le dimore storiche europee più imponenti.
Ricco di storia, fascino e leggende costruito a partire dal XVI secolo da Pio Enea I degli Obizzi presso Battaglia Terme (Padova); il Catajo è una dimora unica nel suo genere che nel tempo è stata villa principesca e alloggio militare, cenacolo letterario e reggia imperiale.
La Villa dei Vescovi è una raffinata villa di inizio Cinquecento ispirata ai temi della classicità e circondata dal paesaggio dei Colli Euganei che dialoga con gli affreschi dei suoi ambienti, creando un’armoniosa fusione tra natura, arte e architettura, tra realtà e illusione. Tra il verde di una campagna veneta rimasta intatta, spicca su un poggio dei Colli Euganei, un monumento importante nel panorama delle ville venete, che introduce in queste terre il gusto per la classicità e gli echi rinascimentali romani, anticipando così l’estetica del Palladio.

Previste riduzioni soci FAI. Visite guidate.

Programma dettagliato gita COLLI EUGANEI 2022

 

Sabato 28 maggio, ore 13,30 e ore 18,30 FIRENZE
Palazzo Strozzi : Mostra: DONATELLO, il Rinascimento


Una mostra storica e irripetibile che mira a ricostruire lo straordinario percorso di uno dei maestri più importanti e influenti dell’arte italiana di tutti i tempi, a confronto con capolavori di artisti come Brunelleschi, Masaccio, Andrea Mantegna, Giovanni Bellini, Raffaello e Michelangelo.


Visita guidata a cura di FareArte. Su prenotazione.

Appuntamento a Firenze Palazzo Strozzi.

 

 

 

Sabato 28 maggio, ore 17,30 PRATO - I sabati delle TORRI

DALLA TORRE AL PALAZZO
L’evoluzione del concetto di abitazione e il controllo dello spazio urbano


L'interesse verso la storia della città di Prato è in costante crescendo e i suoi abitanti, ma anche molte persone che arrivano da fuori, sono attratte e incuriosite da edifici che quotidianamente hanno davanti ai loro occhi, ma di cui non conoscono la storia e i motivi della loro presenza. Ad accrescere tale interesse è sicuramente la conoscenza di sotterranei e passaggi segreti, di cui fino a poco tempo fa si ignorava quasi del tutto la presenza.
Ogni visita guidata segue un itinerario diverso, durante il quale verranno approfondite tematiche originali e visitati luoghi insoliti della nostra città.

Le visite sono legate all'uscita del recente volume LE ORIGINI DI PRATO E DELLE SUE TORRI Storia urbanistica e delle famiglie pratesi tra X e XIV secolo" a cura di Marta Accallai, edito da ASKA, che può essere acquistato tramite la nostra associazione.


Appuntamento ore 17,15 in Piazza delle Carceri. 

Visita guidata specializzata. Su prenotazione.
Quota di partecipazione soci: € 20 compreso aperitivo

____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

25-26 giugno - gita sociale in bus
Tour nella Tuscia tra Etruschi e Medioevo
TARQUINIA, TUSCANIA e SUTRI

La prima tappa sarà TARQUINIA a cui dedicheremo l’intera giornata: visiteremo le tombe Etrusche affrescate, il Museo Archeologico Nazionale e il centro storico. Nella necropoli di Monterozzi, oggi patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, si trovano i più begli esempi di pittura funeraria etrusca.
Il Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia è uno dei più importanti d’Italia, con una ricchissima collezione etrusca, ha sede all’interno dell’antico Palazzo Vitelleschi, edificio storico tra i più importanti della città.
Una passeggiata nel centro storico di Tarquinia ci permetterà di ammirare l'impronta medievale della città. Visiteremo la chiesa di Santa Maria in Castello, magnifico esempio di arte romanica medioevale, che si raggiunge in pochi minuti a piedi dal centro attraversando via di Porta Castello e passando sotto il Torrione di Matilde di Canossa. 
Il secondo giorno sarà dedicato TUSCANIA per ammirare le due basiliche romaniche. 
La Chiesa di San Pietro a Tuscania è uno degli esempi più famosi di arte romanica nella Tuscia essa sorge sul colle da cui prende il nome e che un tempo fu sede dell’acropoli etrusca di Tuscania. La Chiesa di Santa Maria Maggiore sorge alle pendici del colle, di grande pregio la facciata a tre portali finemente decorati con rosone centrale. Questa chiesa è stata la prima cattedrale di Tuscania e conserva ancora oggi una vasca battesimale ad immersione di quel tempo. 
A SUTRI ammireremo il Parco Archeologico dell’antichissima città, un sito ricco di testimonianze storiche e artistiche. Visiteremo l’Anfiteatro, interamente scavato in un banco tufaceo posto di fronte alla città e il Mitreo un monumento unico, tomba etrusca, tempio pagano dedicato al dio mitra, chiesa cristiana dedicata dapprima a S. Michele Arcangelo, e poi alla Madonna con il Bambino (S. Maria del Parto). Racchiude oltre duemila e seicento anni di storia e stratificazione culturale ancora intellegibile attraverso le forme, i dipinti e il mistero che emana.
Concluderemo la giornata ammirando il giardino di Villa Savorelli.

Programma e dettagli della gita da scaricare in pdf

 


I NOSTRI INCONTRI ON LINE DA RIVEDERE

Lunedì 8 marzo, ore 21
Incontro on line da rivedere su Youtube
DONNE E POESIA il mondo visto con altri occhi

La letteratura femminile è sempre stata considerata minore rispetto a quella maschile, almeno in termini di copiosità. La scarsità di figure femminili nel panorama letterario non è dovuta all’assenza di astro creativo, bensì ai fattori storico-ambientali e sociali, che per molti secoli hanno impedito alle donne dipotersi esprimere liberamente, negando loro l’accesso al sapere e ostacolandone l’espressione letteraria. Le poetesse nella storia hanno dato una lettura del mondo unica e all’avanguardia, in ogni epoca. Con le loro personalità hanno dato voce a temi importanti: dall’amore alla religione, dalla guerra alla quotidianità, fino alla definizione di un “io” non individualista, ma collettivo, l’io femminile.

Uno scorcio su alcune protagoniste della letteratura, per scoprire le più significative protagoniste femminili.

A cura di Maria Cristina Mengozzi

In collaborazione con AParte - Associazione Pecci Arte

Per rivedere l'incontro registrato, potete cliccare sul link Donne e poesia

________________________________________________________________________________________________________________________________________


Per rivedere l' incontro del 14 gennaio 2021
I colori e l’oro di Siena: la Maestà di Duccio di Buoninsegna per la cattedrale senese.

Il 9 giugno 1311 prende vita il capolavoro della grande Maestà di Duccio, la grande icona che sarebbe stata rappresentativa di quello che per secoli si sarebbe celebrato sull’altar maggiore della cattedrale di Siena, dedicata all'Assunta. Maria era la regina e la patrona di Siena.
Una processione di popolo accompagnò questa icona che prendeva il suo posto posto nella sua domus ecclesiae. Era un grande dipinto a tempera su tavola che prese posto sull'altar maggiore fino al 1506. 
Oggi, seppur decurtato della cornice e di alcune formelle, si può ammirare al Museo dell’Opera Metropolitana di Siena.

Per rivedere l'incontro registrato, potete cliccare sul link https://www.youtube.com/watch?v=zA1_Jc9a72c

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________

Per rivedere l'incontro del 18 dicembre 2020

Incontro online 
"Il mondo di Cosimo III de' Medici, sulle ali del flauto"


Interventi:
Angelo Cattaneo, ricercatore CNR
Sguardi sul mondo globale al tempo di Cosimo III: le Carte di Castello della Biblioteca
Laurenziana

Cristina Italiani, flauto live
Musica al tempo di Cosimo III e del Gran Principe Ferdinando: interpretazione di brani di Martino Bitti, Jean- Jacques Rousseau e Antonio Vivaldi.

Rossella Foggi, storica dell’arte: Vita in villa ai tempi di Cosimo III: Marguerite Louise d’Orleans e il gran Principe Ferdinando nella villa di Poggio a Caiano

Il video è disponibile su Youtube cliccando QUI

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________

Video-percorso alla scoperta di Prato fra arte, storia, cultura e negozi storici.

Progetto realizzato con Confcommercio Pistoia e Prato, a cui ha collaborato la nostra Associazione.

 

Il video è disponibile su Youtube cliccando QUI

 

______________________________________________________________________________________________________________________________________________


Vi suggeriamo di iscrivervi alla nostra newsletter, per rimanere sempre aggiornati tramite mail.
Lo potete fare dalla Homepage.

Per qualsiasi informazione o necessità ci trovate ai recapiti:
? ? 335.5312904 - 335.5312981
? ? segreteriafarearte@gmail.com

Seguiteci anche sulla pagina Facebook, attraverso la quale potrete mettervi facilmente in comunicazione con noi!!!

Se volete, potete vedere o rivedere alcuni video su youtube, che parlano di arte, cucina e cultura a Prato e dintorni!

_______________________________________________________________________

 

 

apri la pagina: LE GITE SOCIALI

 

Inizio pagina | Indietro