associazione fare arte di Prato
Homepage  Programmi

INFORMAZIONI utili

MODULO di iscrizione all'Associazione

Segreteria in via Pugliesi 26, piano terreno, presso Monash University.
Giorni e orari di apertura:
tutti i venerdì dalle 16,30 alle 18,30;
Info mail:
segreteriafarearte@gmail.com

Programma da Settembre a Dicembre 2019


apri la pagina: LE GITE IN BUS

 


EVENTI NOVEMBRE 2019

 

Sabato 2 novembre ore 15,30 FIRENZE
Chiesa ortodossa di San Jacopo sopr'Arno

La bellissima basilica in stile romanico dell’XI secolo, con aggiunte architettoniche del XVIII secolo, deve il suo nome al fatto che l’abside è costruita proprio sopra il fiume. La chiesa romanica a tre navate risale al XII secolo, ma è stata rimaneggiata più volte nel corso del tempo: il portico davanti alla facciata è contemporaneo al periodo di costruzione di San Jacopo in Soprarno, XII-XIII secolo, ma fu aggiunto nel 1580 e proviene dalla chiesa di San Donato in Scopeto, abbattuta in occasione dei lavori di fortificazione in preparazione all'assedio del 1529.
Anche il campanile fu costruito nel 1660, su progetto di Gherardo Silvani.
Famosi artisti dell’epoca hanno contribuito alle decorazioni della basilica.
La chiesa di Sant'Jacopo Sopr'Arno o San Jacopo de' Barbetti è stato un luogo di culto cattolico di Firenze fino al 14 Maggio 2006 quando è divenuta chiesa greco-ortodossa venendo assegnata dalla Diocesi di Firenze all'Arcidiocesi Ortodossa d'Italia e di Malta.

 

Visita guidata, su prenotazione. Prevista quota di partecipazione.
Appuntamento ore 15,15 Borgo San Jacopo 34.
Treno da Prato Centrale ore 14,29

 

__________________________________________________

 

Sabato 9 novembre ore 15,30 PRATO
"Nel silenzio delle antiche stanze".
Basilica e Monastero di San Vincenzo e Santa Caterina de'Ricci

Santa Caterina de’ Ricci, detta la «Santa di Prato»,  visse a metà del ’500, ed entrò in convento molto giovane, appena dodicenne, nonostante l’opposizione del padre. Più tardi divenne anche priora. Il fulcro della sua spiritualità è stata la meditazione della Passione di Cristo. Durante la vita conobbe varie fasi di estasi mistiche e arrivò addirittura a ricevere le stimmate. Morì nel 1590 dopo una lunga malattia.
È stata beatificata nel 1732 e poi fatta Santa da papa Benedetto XIV, il 29 giugno 1746. Le sue spoglie si trovano ancora oggi in una teca nella basilica che porta il suo nome e quello di San Vincenzo Ferreri.
Visiteremo la basilica settecentesca,  il grande coro monastico contiguo alla chiesa, arricchito da numerose opere d'arte e la cappella della Madonna dei Papalini dove l'immagine della Vergine in terracotta si lega al Sacco di Prato del 1512.
Al piano superiore sono le celle delle monache, che si affacciano su due lunghi corridoi disposti a croce, dove si affaccia la cella ove avvenne il Miracolo del Crocifisso e la Cella del Transito. Nel monastero sono custodite importanti reliquie del Savonarola, morto sul rogo in piazza della Signoria a Firenze nel 1498.il monumentale coro delle monache, ricco di decorazioni ed opere d'arte.

 

Visita guidata e apertura straordinaria. Su prenotazione. Prevista quota di partecipazione.

Evento in collaborazione con CRAL Asl Prato.

Appuntamento in piazza San Domenico.

__________________________________________________

 

Domenica 10 novembre Gita sociale in bus a Roma
Villa La Farnesina, Trastevere e Santa Maria in Trastevere

Apri la pagina GITE IN BUS

 

Volantino della gita a Roma - Villa La Farnesina

 

__________________________________________________

 

"Martedì di FareArte" e segreteria
12 novembre, ore 16,30 PRATO
Palazzo Vai, Salone dell’Arte della Lana.

Attività di segreteria e illustrazione con proiezione della
GITA del 14-15 DICEMBRE: Fine settimana a NAPOLI, San Gregorio Armeno, Catacombe di San Gennaro e Cimitero delle Fontanelle. REGGIA DI CASERTA e SAN LEUCIO.

Ingresso libero

 

__________________________________________________

 

Sabato 16 novembre, ore 15,15 FIRENZE
GALLERIA DEGLI UFFIZI: le nuove sale

Nuovo percorso e selezione dei classici capolavori.

Visita guidata specializzata. Posti limitati. Su prenotazione. Prevista quota di partecipazione.
Appuntamento ore 15,15 all’ingresso n. 1 della Galleria.
Treno da Prato Centrale ore 14,29.

 

__________________________________________________

 

Sabato 23 novembre ore 15,30 Prato,
CHIESA DELLO SPIRITO SANTO,


Un gioiello nel centro storico di Prato, con opere di Lippi, Ghirlandaio, Fra Diamante, Benedetto da Maiano e nuove scoperte.

Visita guidata e presentazione del volume di Virginia Barni sulla chiesa.

Su prenotazione, prevista quota di partecipazione.
Appuntamento in piazza del Collegio, di fronte alla chiesa.

 

 

__________________________________________________

 

Domenica 24 novembre ore 15,30 Calenzano
PIEVE DI LEGRI, GINORIANA E FRANTOIO.

All’interno del borgo di Legri sorge l’antica chiesa di San Severo le cui origini si possono far risalire all’Alto Medioevo e alla dominazione bizantina. Dopo il Mille San Severo assunse le caratteristiche architettoniche che conserva ancora oggi: le tre navate divise da colonne, il presbiterio sopraelevato e la cripta. Le pareti della chiesa presentano ancora oggi i resti di preziosi affreschi tra i quali vanno ricordati il San Jacopo della seconda metà del Trecento attribuito a Pietro di Miniato e il Giudizio universale con la Madonna e i Santi del XV secolo.

Alla Tenuta di Collina viene prodotto olio Extra Vergine di Oliva biologico, proveniente esclusivamente dalle piante aziendali e tutto lavorato nel frantoio di proprietà. La trasformazione delle olive avviene nei locali della Ginoriana, dove potremo visitare il frantoio in funzione e assaggiare l'olio nuovo.


Visita guidata e assaggio dell’olio nuovo!

Su prenotazione, prevista quota di partecipazione.
Appuntamento alla Ginoriana, Calenzano Via Vincenzo Bellini 365.

__________________________________________________


ANTICIPAZIONI DICEMBRE 2019

 

Itinerari artistici e gastronomici:
Domenica 1 dicembre ore 15,30 Carmignano
ARTIMINO, VILLA MEDICEA “LA FERDINANDA” E MUSEO ARCHEOLOGICO ETRUSCO.

Gli Etruschi furono i primi abitanti di questo luogo paesaggisticamente meraviglioso, tanto che fu scelto dal granduca Ferdinando I de’ Medici per la costruzione della grande villa buontalentiana.
Visiteremo la monumentale villa "dai cento camini" progettata da Bernardo Buontalenti su una collinetta di fronte al borgo di Artimino. All'interno della villa sono ancora conservati affreschi nelle sale, nella cappella e nel piccolo ricetto "segreto".

Ci sposteremo poi a visitare il Museo Archeologico, dove sono custoditi i preziosi reperti rinvenuti nelle necropoli e nelle zone abitate sin dall'VIII secolo a.C.
Brindisi finale con il prestigioso vino di Carmignano accompagnato da biscottini.


Apertura straordinaria. Visitaguidata, su prenotazione.

Appuntamento Artimino al parcheggio Viale Papa Giovanni XXIII, 1

 

 

__________________________________________________

Mercoledì 4 dicembre ore 16,30 Prato
Spazio Bartolozzi Bartarte, via Cairoli 60
"Il Natale a Prato ... e non solo"

Incontro con proiezione a tema natalizio.


Saranno proiettate e commentate immagini da opere d'arte con tematiche legate alla Natività e all'Epifania, in particolare tratte da ubicazioni pratesi.
Parleremo del Natale, delle sue origini, delle sue tradizioni e delle sue rappresentazioni artistiche.

Alla fine della chiacchierata potremo degustare un tè caldo.

 

Ingresso libero.

 

__________________________________________________

 

14-15 Dicembre FINE-SETTIMANA a Napoli e Caserta.

NAPOLI San Gregorio Armeno, CIMITERO DELLE FONTANELLE e CATACOMBE DI SAN GENNARO. REGGIA DI CASERTA e L’ARTE DELLA SETA A SAN LEUCIO.

Alla Reggia di Caserta visiteremo i sontuosi ambienti e il magnifico giardino Inglese. A poca distanza visiteremo il borgo di San Leucio, dove nel 1778 il re di Napoli Carlo III istituì la manifattura della seta.
A Napoli ci faremo conquistare dalla magia del Natale visitando le botteghe dei presepi in San Gregorio Armeno.
Il Cimitero delle Fontanelle si trova nella Sanità uno dei quartieri più ricchi di storia e tradizione di Napoli, un sito unico al mondo, un ex ossario sotterraneo dove si svolgeva il rito delle “anime pezzentelle”, ossia l’adozione e la cura da parte di un napoletano di un determinato cranio di un’anima abbandonata (detta capuzzella) in cambio di prote- zione. La particolarità di questo Cimitero non è in quello che si vede ma in tutte le storie, aneddoti e curiosità che vi sono dietro. Le Catacombe di San Gennaro sono antiche aree cimiteriali sotterranee risalenti al II-III secolo e rappresentano il più importante monu- mento del Cristianesimo a Napoli. Ci faremo guidare in questi ambienti sotterranei in un percorso ricco di storia che si intreccia con la vita attuale di Napoli e dei napoletani.

 

Programma della gita a napoli in pdf

 

 

 

apri la pagina: LE GITE IN BUS

 

Inizio pagina | Indietro