associazione fare arte di Prato
Homepage  Programmi

INFORMAZIONI utili

MODULO di iscrizione all'Associazione

Segreteria in via Pugliesi 26, piano terreno, presso Monash University.
Giorni e orari di apertura:
tutti i venerdì dalle 16,30 alle 18,30;
il 2° e il 4° martedì di ogni mese, dalle 16,30 alle 18,30.

Programma
da GENNAIO a GIUGNO 2019

fronte retro

_________________

apri la pagina: LE GITE IN BUS ________________________

 

EVENTI GENNAIO 2019

 

Mercoledì 23 Gennaio, ore 16,30 PRATO
“Prato la città delle Torri”

Conversazione sulla storia della nostra città corredata da immagini, presso lo spazio antiquario "BartArte".

Prato era nel Duecento la città dalle sessanta torri: davvero molte se si pensa alle poche migliaia di abitanti e all'esiguo spazio cintato dalla seconda cerchia di mura, dove tutte le torri magnatizie si raccoglievano insieme a quelle dei palazzi pubblici e del Castello dell'Imperatore.
Tracce di alcune delle torri costruite all'interno della prima cerchia muraria (antecedentemente al XII secolo) sono ancora visibili all'angolo tra via Mazzoni e via dell'Accademia; gli edifici di fronte a via dei Lanaioli, oggi ristrutturati, erano antiche torri; la torre del Vicolo dei Bardi accanto alla casa torre di piazza Sant'Antonino è un altro cimelio dell'XI-XII secolo.
Ci sono poi torri edificate nella seconda cerchia di mura: la torre in angolo fra via Garibaldi e il vicolo Buonconti, la torre dei Giudei detta della Buca; la torre degli Ammannati e altre.

Appuntamento in via Cairoli 60. Partecipazione libera e gratuita.

 

 

_________________________________________________

Sabato 26 gennaio, ore 15,30
PRATO SOTTERRANEA (a grande richiesta!)

C’era una volta, e in parte c’è ancora, una Prato sotterranea fatta di cunicoli, grotte e passaggi segreti, quando nel Medioevo le alleanze di famiglie si contendevano il potere e, di frequente, si combattevano.

Lo spiegherà Marta Accallai, storica dell’arte, che ha studiato a fondo questa rete di passaggi, sopra e sotto la città. Sotto la Chiesa delle Carceri ci sono i passaggi che collegavano le vecchie prigioni con il vicino Castello.

Visiteremo anche altri ambienti, mai aperti prima, che testimoniano l'importanza dell'area nel Medioevo.

Apertura straordinaria. Su prenotazione.

Prevista quota di partecipazione.

Appuntamento ore 15,30 Piazza del Comune loggiato al lato di Corso Mazzoni.

 

 

___________________________________________________

Domenica 27 gennaio GITA a Mantova

Mostra "MARC CHAGALL, come nella pittura così nella poesia" a Palazzo della Ragione
PALAZZO TE, dimora di delizie e piaceri

Palazzo Te,capolavoro assoluto del Rinascimento Italiano, opera di Giulio Romano commissionata da Federico II Gonzaga conserva suggestivi ambienti che testimoniano i fasti del periodo d’oro dei Gonzaga e custodiscono le preziose Sala dei Giganti e di Amore e Psiche.

La mostra "MARC CHAGALL come nella pittura, così nella poesia", espone 130 opere, tra cui il ciclo completo dei 7 teleri dipinti da Chagall nel 1920 per il Teatro ebraico da camera di Mosca.
La mostra è ospitata al Palazzo della Ragione, monumento medievale, per secoli centro del potere civico di Mantova che sorge nel cuore della città, recentemente restaurato è decorato con straordinari cicli di affreschi
.

Programma della gita in pdf

___________________________________________________

 

EVENTI FEBBRAIO 2019

Domenica 3 Febbraio ore 15,30
Firenze, Palazzo Pitti
Mostra "Fragili tesori dei Principi. Le vie della porcellana tra Vienna"


Porcellane, ma anche dipinti, sculture, commessi in pietra dura, cere, avori, cristalli, arazzi, arredi e incisioni offrono un fertile dialogo tra le arti, per celebrare la magnificenza della porcellana durante il Granducato di Toscana sotto la dinastia lorenese.
I preziosi oggetti esposti svelano l’attenzione per l’esotico, la passione antiquaria e l’interesse naturalistico tipici del gusto settecentesco. che portò ad un nuovo stile, a cui aderì il marchese Carlo Ginori inviato a Vienna per omaggiare Francesco Stefano di Lorena, futuro imperatore d’Austria e successore al Granducato di Toscana. Affascinato dalla preziosa porcellana della fabbrica viennese di Claudius Innocentius Du Paquier, nel 1737 fondò la sua manifattura alle porte di Firenze.
Le opere selezionate - porcellane, ma anche dipinti, sculture, commessi in pietra dura, cere, avori, cristalli, arazzi e incisioni – grazie a importanti prestiti internazionali e la collaborazione con le Collezioni del Liechtenstein Princely Collections di Vaduz-Vienna.
La visita proseguirà con la descrizione di alcune preziose opere custodite al MUSEO DEGLI ARGENTI.

Su prenotazione. Prevista quota di partecipazione per la visita guidata. (PRIMA DOMENICA DEL MESE INGRESSO AL MUSEO GRATUITO!)

Appuntamento davanti all’ingresso di Palazzo Pitti.
Treno da Prato Centrale ore 14,29.

Volantino in pdf

___________________________________________________

Sabato 9 febbraio ore 14,30
Prato, Piazza Duomo
"I sotterranei del Duomo di Prato":
Museo dell’Opera del Duomo e affreschi di Filippo Lippi.


Il Museo dell’Opera del Duomo si sviluppa su più livelli in parte sul fianco e in parte sotto il Duomo. Si inizia il percorso accedendo alle “Volte”, ambiente coperto da crociere affrescate utilizzato per le sepolture. Proseguendo, le varie sale ospitano diversi oggetti del culto come le custodie della Sacra Cintola E’ presente anche una piccola zona archeologica i cui scavi hanno permesso il recupero di diversi oggetti tra cui alcuni risalenti al periodo etrusco. Nella sala del Pulpito è conservato l’originale del parapetto del pulpito utilizzato per le ostensioni esterne della Sacra Cintola, una splendida opera in rilievo del Donatello. Con lo stesso biglietto sarà possibile ammirare i magnifici affreschi di Filippo Lippi nel Duomo di Prato.

Su prenotazione.

Prevista quota di partecipazione.

Appuntamento ore 14,20 alla biglietteria del Museo, presso il Campanile del Duomo.

Volantino in pdf

___________________________________________________

Giovedì 14 febbraio, ore 17,45 PRATO

Ospedale Vecchio, piazza Ospedale 5

"Arte e sanità. Storia, Arte e Scienza nell'evoluzione della medicina"

Incontro - conferenza a cura del dottor Piero Taiti
"La medicina nell’antichità e nel mito"

Ultimo incontro del ciclo di conferenze nell’ambito dei festeggiamenti per gli 800 anni dell’ospedale Misericordia e Dolce di Prato.

I soci e gli amici sono invitati a partecipare.

INGRESSO LIBERO

Scarica il volantino con tutti gli incontri

 

___________________________________________________

Sabato 16 febbraio ore 15,30
Prato, Il Monastero di San Clemente e focus su alcune opere in Palazzo Pretorio.


Il Monastero benedettino di clausura aprirà per noi alcuni suoi ambienti suggestivi; la visita si concluderà al Museo di Palazzo Pretorio dove ammireremo alcune opere d’arte sacra. Il Convento di fondazione domenicana è sorto nel 1515 per la volontà di tredici suore benedettine. Il percorso partirà dalla chiesa e proseguirà in luoghi solitamente non accessibili come il Coro e la Sala della Badessa, decorata nel ‘700 con le raffinate grottesche di Luigi Catani.

Evento in collaborazione con il Museo di Palazzo Pretorio

Su prenotazione.

Prevista quota di partecipazione.
Appuntamento ore 15,20 davanti all’ingresso del monastero, via San Vincenzo.

___________________________________________________

Mercoledì 20 febbraio ore 16,30
Prato, Palazzo Vai, Via Pugliesi 26.
"Giotto e la sua pittura ad Assisi"


Incontro- conferenza, partecipazione libera e gratuita.

 

 

___________________________________________________

Sabato 23 febbraio ore 15,30
Prato, Palazzo Buonamici
“Leonardo da Vinci. Le trame del genio: disegni di macchine tessili e il progetto di deviazione dell’Arno”.

Conferenza a cura di Pier Francesco Benucci.

Con il patrocinio della Provincia di Prato

Partecipazione libera e gratuita.

Appuntamento in via Ricasoli 25, primo piano.

___________________________________________________

Sabato 23 febbraio, ore 15,30
PRATO SOTTERRANEA (a grande richiesta!)

C’era una volta, e in parte c’è ancora, una Prato sotterranea fatta di cunicoli, grotte e passaggi segreti, quando nel Medioevo le alleanze di famiglie si contendevano il potere e, di frequente, si combattevano.

Lo spiegherà Marta Accallai, storica dell’arte, che ha studiato a fondo questa rete di passaggi, sopra e sotto la città. Sotto la Chiesa delle Carceri ci sono i passaggi che collegavano le vecchie prigioni con il vicino Castello.

Visiteremo anche altri ambienti, mai aperti prima, che testimoniano l'importanza dell'area nel Medioevo.

Apertura straordinaria. Su prenotazione.

Prevista quota di partecipazione.

Appuntamento ore 15,30 Piazza del Comune loggiato al lato di Corso Mazzoni.

 

___________________________________________________

Domenica 24 febbraio Gita in pullman a Siena

L’antico ospedale di Santa Maria della Scala e la mostra “Dürer, Altdorfer e i maestri nordici dalla Collezione Spannocchi di Siena”

L’unicità della vicenda architettonica del Santa Maria della Scala è riflessa nella stratificazione architettonica dei suoi spazi, ammirabile per chi si affacci su piazza Duomo ma anche per chi percorra il retrostante ‘fosso di Sant’Ansano’. Almeno sette diversi livelli architettonici che dalle pendici della collina della Cattedrale si innalzano racchiudendo corti, spazi assistenziali, funzionali, culturali di rappresentanza. Una progressione edilizia che ha portato in un lasso di tempo relativamente breve, tra la fine del XII secolo e la metà del Quattrocento, ad un’articolata ripartizione ed organizzazione degli spazi interni.

Itinerario in bus riservato ai soci di FareArte, con accompagnatore e visite guidate specializzate.

Programma della gita in pdf

 

apri la pagina: LE GITE IN BUS

 

Inizio pagina | Indietro