associazione fare arte di Prato
Homepage  Programmi

INFORMAZIONI utili

MODULO di iscrizione all'Associazione

Segreteria in via Pugliesi 26, piano terreno, presso Monash University.
Giorni e orari di apertura:
tutti i venerdì dalle 16,30 alle 18,30;
Info mail: segreteriafarear
te@gmail.com

Programma
da GENNAIO a GIUGNO 2019

fronte retro

apri la pagina: LE GITE IN BUS

 

 

EVENTI APRILE 2019

Sabato 6 aprile ore 15,30 Firenze,
Palazzo Strozzi, mostra “Verrocchio, il maestro di Leonardo”

Nell’anno delle celebrazioni Leonardiane questa grande mostra raccoglierà per la prima volta gli straordinari capolavori di Andrea del Verrocchio, maestro del genio Toscano.
Verrocchio fu uno dei più grandi artisti del Quattrocento, il percorso espositivo raccoglierà le sue opere e quelle di artisti come Pietro Perugino, Domenico Ghirlandaio e Leonardo da Vinci.

Visita guidata specializzata. Su prenotazione, posti limitati!

Prevista quota di partecipazione.


Appuntamento in Piazza Strozzi. Treno da Prato Centrale ore 14,29.

Scarica il volantino in pdf

___________________________________________________

Domenica 7 aprile ore 15,30,
FIRENZE SOTTERRANEA ROMANA
(replica, a grande richiesta!)

Sotto la mole di Palazzo Vecchio si nascondono importanti resti della Florentia romana, come il teatro risalente al I sec. d.C.
La visita partirà da questo importante monumento archeologico per snodarsi poi in un itinerario sulle tracce dell’antica Florentia, la città romana, celata sotto le magnifiche architetture, tra le piazze e i vicoli più suggestivi, del centro storico di Firenze.

Su prenotazione. Prevista quota di partecipazione.
Appuntamento ore 15,15 davanti alla biglietteria nel secondo cortile di Palazzo Vecchio.

Treno da Prato Centrale ore 14,29.

Scarica il volantino in pdf

___________________________________________________

Sabato 13 aprile, ore 16,00 PRATO
(evento esclusivo fuori programma)

L’arte del restauro... svelare la bellezza, ritrovando il passato: gli affreschi ritrovati nell'ex palestra dell'Etruria

ANTICO REFETTORIO DI SAN DOMENICO EX PALESTRA ETRURIA

Incontro con FareArte e l’impresa di restauro Valentini Ventura.
Un pomeriggio a sostegno della conservazione dei preziosi ambienti.
Illustrazione e visita guidata al cantiere di restauro e al Chiostro di San Domenico.

Recentemente sono venuti alla luce alcuni dipinti in quello che un tempo fu un tempo refettorio dei monaci che arrivarono a Prato alla fine del 1200 e si stabilirono fra le antiche mure del 1100 e le nuove che sono state realizzate nei primi decenni del 1300”. In un affresco, parzialmente visibile e modificato in seguito ad un intervento del 1700, è rappresentata la cena di san Domenico, sono visibili inoltre alcuni medaglioni dipinti nella parte superiore della stanza.
I locali sono stati di proprietà della chiesa fino all’Unità d’Italia quando sono passati allo Stato per poi essere trasformati nella palestra dove si è allenato Jury Chechi. Nella cucina e anche nell’antirefettorio con il lavabo in pietra e un affresco attribuito a Leonardo Mascagni che ritrae la samaritana al pozzo,  sono visibili i segni dell' affumicamento del fuoco e anche i “graffiti” moderni delle scritte sui muri lasciate dai ragazzi che hanno occupato gli spazi fino a dieci anni fa, quando anche le scuole del centro hanno trovato un’altra soluzione per l’attività sportiva.

Apertura straordinaria. Su prenotazione.
Contributo a persona 5€ interamente devoluti per l’opera di restauro degli affreschi

Appuntamento ore 15,45 in Piazza San Domenico

Scarica il volantino in pdf

 

 

___________________________________________________

 

Domenica 14 aprile, ore 15,30
PRATO SOTTERRANEA (a grande richiesta!)

C’era una volta, e in parte c’è ancora, una Prato sotterranea fatta di cunicoli, grotte e passaggi segreti, quando nel Medioevo le alleanze di famiglie si contendevano il potere e, di frequente, si combattevano.

Lo spiegherà Marta Accallai, storica dell’arte, che ha studiato a fondo questa rete di passaggi, sopra e sotto la città. Sotto la Chiesa delle Carceri ci sono i passaggi che collegavano le vecchie prigioni con il vicino Castello.

Visiteremo anche altri ambienti, mai aperti prima, che testimoniano l'importanza dell'area nel Medioevo.

Apertura straordinaria. Su prenotazione.

Prevista quota di partecipazione.

Appuntamento ore 15,30 Piazza del Comune, sotto le logge

 

 

___________________________________________________

 

Domenica 14 aprile ore 15,30 Calenzano
Fattoria di Collina e Villa Ginori

La Villa Ginori a Collina si trova non distante da Calenzano, in posizione panoramica e si presenta con un aspetto fortificato su un terrapieno. La Fattoria di Collina, storica azienda agricola del comune di Calenzano, è posizionata al centro della Val di Marina, che prende il nome dall'omonimo torrente che scorre poco più a valle. Il grande muro a scarpa perimetrale è ripreso dalle costruzioni romane e si ritrova sperimentato in modelli archetipi di ville toscane. Il basamento murato racchiude i locali di servizio e d'uso agricolo, ai quali è possibile accedere sia dalla casa che dal campo. Questa funzionalità spaziale e funzionale fra residenza, giardino e terreni agricoli è una concezione tipicamente italiana e toscana.

Visiteremo il piccolo museo contadino, gli ambienti di fattoria e al piano nobile il grande salone affrescato. Dietro alla villa ammireremo l’Oratorio della Visitazione, dove si conservano pregevoli affreschi con grottesche ed Episodi della Vita di san Giovanni Battista.

Appuntamento ore 15,00 Calenzano, parcheggio Piazza Vittorio Veneto o 15,15 fattoria di Collina, via di Collina 15.

Scarica il volantino in pdf

___________________________________________________

Domenica 21 aprile

BUONA PASQUA!!!

25-26-27-28 aprile VIAGGIO DI PRIMAVERA.

Il ponte del 25 aprile lo trascorreremo alla scoperta di alcuni dei siti archeologici più importanti al mondo inseriti in un contesto paesaggistico di impagabile unicità e bellezza.
Scavi archeologici di Pompei con le nuove domus e i recenti ritrovamenti,
Scavi di Ercolano unici e sorprendenti per il valore e la conservazione degli ambienti.
Le Ville Vesuviane di Campolieto e Favorita.
La Reggia di Carditello e la città di Salerno.
Lo splendido centro storico di Caserta Vecchia

Itinerario in bus riservato ai soci di FareArte, con accompagnatore e visite guidate specializzate.


Organizzazione tecnica a cura di CAP VIAGGI.

 

Programma della gita in pdf

___________________________________________________

EVENTI MAGGIO 2019

Domenica 5 maggio, ore 15,30 Firenze
Boboli, il giardino alchemico

Il Giardino di Boboli fu concepito da Cosimo I e Cosimo II de’ Medici come  il luogo intimo, segreto dove non tutti erano in grado di poter entrare. Misteriose statue ci introdurranno in spazi arcani come selva, labirinto, “viottolone”, “isola delle delizie”: un percorso mistico-iniziatico che procede a “tappe” e che è segnato da simboli, miti e allegorie capaci ancora di parlare alla propria interiorità.
L’itinerario prevede la descrizione della simbologia ermetica del giardino per riscoprire l’antico percorso alchemico ideato dai Medici.

La visita guidata sarà svolta da una guida accreditata dell’Associazione “Firenze Alchemica”, con l'ausilio di radioguide per un miglior ascolto.

Visita guidata specializzata. Su prenotazione.

Prevista quota di partecipazione.

Appuntamento ore 15,15 all’ingresso di Palazzo Pitti.

 

 

____________________________________________________

Sabato 11 maggio ore 16,00 Poggio a Caiano
"Una villa per tre donne"
Itinerario dedicato a Elisa Bonaparte Baciocchi

Visiteremo tutti gli ambienti della villa medicea, con un approfondimento dedicato alla raffinata e bellissima sorella di Napoleone, Granduchessa di Toscana, che ha lasciato la sua impronta nelle sale della villa.

Visita guidata specializzata. Su prenotazione.

Prevista quota di partecipazione.

Appuntamento all’ingresso della Villa medicea, ore 15,45.

___________________________________________________

Domenica 19 maggio Gita in bus a Ravenna

L’insieme dei monumenti religiosi paleocristiani e bizantini di Ravenna è di straordinaria importanza in ragione della suprema maestria artistica dell’arte del mosaico. Con questa motivazione è stata sancita dall’Unesco nel dicembre del 1996 l’iscrizione dei monumenti paleocristiani nella Lista del Patrimonio dell’Umanità.
Da quel momento la Basilica di San Vitale, il Mausoleo di Galla Placidia, i Battisteri degli Ariani e degli Ortodossi, la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo e in Classe, la Cappella Arcivescovile e il Mausoleo di Teodorico non sono stati più patrimonio della città di Ravenna, ma dell’umanità intera.

Gita in Bus con accompagnatore e visite guidate specializzate.

Programma della gita in pdf

 

apri la pagina: LE GITE IN BUS

 

Inizio pagina | Indietro